Bologna Children’s Book Fair: Il 23 aprile la nuova piattaforma BCBF andrà online con una speciale mostra

A UNIVERSE OF STORIES - Starring: The Book. La mostra virtuale ‘visitabile’ a partire dal 23 aprile, in contemporanea all’annuncio del programma di attività online della fiera al via a partire dal 4 maggio

Dalle ormai tradizionali mostre ai premi internazionali passando per webinar, conferenze e il lancio del nuovo blog Fairtales

Download

Nella perfetta occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Copyright, il prossimo 23 aprile, Bologna Children’s Book Fair – la fiera leader mondiale nel settore dell’editoria per ragazzi organizzata da BolognaFiere – annuncia il ricco programma di eventi virtuali che saranno al centro della speciale edizione online della fiera, che prenderà il via il prossimo 4 maggio con una serie di attività che si protrarranno fino alla fine dell’anno.
Per inaugurare un’edizione che più che mai incarna la voglia e la capacità di rinnovarsi di una fiera che festeggia quest’anno il suo 57esimo anniversario, il 23 aprile la nuova piattaforma BCBF andrà online con una speciale mostra curata da Accademia Drosselmeier in collaborazione con ALIR-Associazione delle Librerie Indipendenti per Ragazzi e costruita attorno al ‘meta-tema’ del libro e della lettura: A UNIVERSE OF STORIES - Starring: The Book. Numerosi editori hanno inoltre voluto offrire ai visitatori l’opportunità di vedere e leggere gratuitamente per intero i loro titoli esposti nella mostra; i link alle opere complete sono disponibili nelle pagine dell’esposizione.

In anni recenti, infatti, l’editoria per ragazzi a livello internazionale sempre più ha visto fiorire una copiosa produzione di picture book aventi per protagonista l’oggetto libro: scelta tanto più significativa se si considera l’albo illustrato come il primo piolo della scala che i piccoli lettori saliranno per diventare, infine, i futuri lettori cosiddetti ‘forti’. Ma, oltre al libro e alla lettura, i titoli selezionati per la mostra pagano un tributo anche agli artefici di questo mondo, eleggendoli a protagonisti delle proprie storie: tra questi, grandi scrittori e illustratori, ma anche storiche figure di editor e di editori, librai, fondatori di biblioteche, attivisti che si sono adoperati per la promozione della lettura.
120 i titoli che saranno esposti in cinque ‘stanze virtuali’ suddivise per aree tematiche (librerie, biblioteche, scrittori, libro e lettura, artisti che hanno dedicato al tema una particolare attenzione) e che, attraverso le loro pagine, ambiscono a fare della lettura un gesto familiare, naturale: opere non didascaliche, dunque, ma di vero e proprio impianto narrativo che giocano su più piani mirando a informare, procurare divertimento e suscitare sorpresa e meraviglia nei loro piccoli lettori.

Ma a essere annunciato è anche il ricco programma di appuntamenti e iniziative che andrà online a partire dal prossimo 4 maggio, come parte della già anticipata nuova ‘veste digitale’ di Bologna Children’s Book Fair (BCBF). A fronte dell’attuale emergenza sanitaria, infatti, la fiera non ha rinunciato a portare il proprio business, la propria atmosfera, i propri contenuti e le proprie opportunità a tutti i professionisti del settore, intraprendendo un importante percorso di ‘trasferimento’ online. Un cambiamento dovuto, ma che non manca di tradursi in un’opportunità di divulgazione unica e mai resa possibile prima: Bologna Children’s Book Fair ha infatti deciso di sfruttare al meglio l’occasione di questa nuova veste virtuale per permettere l’accesso a larga parte dei propri contenuti anche a tutto il pubblico di appassionati tradizionalmente esclusi dalla natura professionale della fiera.

Bologna Children’s Book Fair prosegue quindi nella sua missione di garantire alla comunità internazionale il meglio della propria offerta, la stessa che, unendo servizi pratici, creatività internazionale e stimoli innovativi in una proposta coerente e omogenea, ha saputo renderla negli anni il principale appuntamento mondiale nel settore dell’editoria per ragazzi. Centro di questa offerta, grazie alla collaborazione tra BolognaFiere e PubMatch, consolidata piattaforma con base negli Stati Uniti, sarà il Bologna Children’s Book Fair Global Rights Exchange, vero e proprio hub per lo scambio dei diritti online che rimarrà aperto fino alla fine dell’anno. Le più importanti uscite editoriali che ogni anno si concentrano nell’occasione della fiera bolognese per dettare le nuove tendenze mondiali dell’editoria per ragazzi si trasferiranno dunque sulla piattaforma online, che consentirà così ai quasi 1500 espositori già registrati per BCBF 2020 di presentare i propri titoli, fare e ricevere offerte e programmare video-incontri con altri partecipanti. Alla piattaforma potranno inoltre accedere anche gli editori e agenti letterari che hanno partecipato come visitatori nel 2019 e che si erano già preregistrati per l’edizione 2020. L’iniziativa BCBF Global Rights Exchange è realizzata da BolognaFiere/BCBF nell’ambito di Aldus, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dal programma Europa Creativa.

La fiera non rinuncia nemmeno al suo ruolo di vero e proprio centro culturale, che ogni anno si fa ribalta e anticipa le tendenze del mercato editoriale mondiale. Ad andare online a partire dal 4 maggio, introdotti dalla conferenza di inaugurazione che si svolgerà alle ore 11, dedicata al lavoro dell’editoria per ragazzi durante il lockdown mondiale e alle sue prospettive nel mondo ridisegnato dall’esperienza di questi mesi, saranno dunque booktrailer, interviste, webinar, mostre, dibattiti, conferenze e annunci in diretta streaming.
Parallelamente al sito si svilupperà inoltre Fairtales, un nuovo blog dedicato con informazioni continuamente aggiornate sulla fiera, inclusi i principali appuntamenti, interviste, focus specifici, rubriche di ospiti, contenuti esclusivi di approfondimento, link ad articoli di rilievo e molto altro ancora: una comunicazione dinamica, in pieno stile BCBF, online sempre a partire dal 4 maggio.

LE MOSTRE
BCBF inaugura anche per le mostre un suo spazio virtuale: BCBF Galleries, accessibile a tutti dal sito ufficiale di Bologna Children’s Book Fair, presenta tutto il ricco programma di mostre che come ogni anno arricchisce la Fiera, proponendo una fruizione quanto più ottimale e intuitiva delle opere di illustrazione. A essere offerte al pubblico online saranno dunque:

Una versione digitale della Mostra Illustratori, per la prima volta disponibile al pubblico di tutto il mondo dal 4 al 7 maggio 2020: il meglio dell’illustrazione internazionale rappresentato dalle opere dei 76 artisti da 24 Paesi scelti da una prestigiosa giuria internazionale, che si è confrontata a gennaio sul lavoro di 2.574 illustratori candidati, provenienti da 66 Paesi, per un totale di 12.870 tavole visionate.

Assieme alla Mostra Illustratori, le altre esposizioni correlate che ogni anno la accompagnano e completano nella rappresentazione delle nuove tendenze dell’illustrazione mondiale: dalla personale dedicata all’autore della cover dell’Illustrators Annual, l’artista iraniano Hassan Mousavi – vincitore del Grand Prix 2019 della BIB – Biennale di Illustrazione di Bratislava – allo speciale festeggiamento che la fiera dedica quest’anno al Premio Internazionale di Illustrazione Bologna Children's Book Fair – Fundación SM, giunto al traguardo del decennale: a essere esposta sarà dunque una serie di opere dei dieci artisti vincitori che hanno fatto la storia dell’importante riconoscimento, che ogni anno offre a un illustratore, scelto tra gli under35 selezionati per l’edizione della Mostra Illustratori, una borsa di studio (15.000 dollari) finalizzata alla pubblicazione di un albo illustrato.

Sulla scia delle celebrazioni per il centenario di Gianni Rodari, Bologna Children's Book Fair, Regione Emilia-Romagna e Istituto Italiano di Cultura di San Francisco hanno dato vita a Figure per Gianni Rodari: Eccellenze Italiane. Curata dalla Cooperativa Giannino Stoppani/Accademia Drosselmeier, la mostra raccoglie le opere originali di ventuno artisti italiani che, negli anni, hanno dato la loro personale reinterpretazione dell’opera di Rodari. Artisti che vanno dai pilastri del design e dell’illustrazione italiane come Bruno Munari ed Emanuele Luzzati, ai grandi contemporanei come Beatrice Alemagna e Olimpia Zagnoli. Questo l’elenco completo: Bruno Munari, Emanuele Luzzati, Altan, Beatrice Alemagna, Gaia Stella, Olimpia Zagnoli, Manuele Fior, Alessandro Sanna, Valerio Vitali, Simona Mulazzani, Chiara Armellini, Anna Laura Cantone, Fulvio Testa, Maria Chiara Di Giorgio, Giulia Orecchia, Nicoletta Costa, Federico Maggioni, Francesca Ghermandi, Pia Valentinis, Elenia Beretta e Vittoria Facchini.

Ancora, Il Bambino Spettatore, la seconda edizione della mostra frutto del concorso di illustrazione indetto da BCBF nell’ambito del progetto europeo "Mapping - una mappa per l'estetica delle arti performative per la prima infanzia" - progetto quadriennale dedicato al rapporto tra la prima infanzia e le arti performative - e l’esposizione delle copertine dei libri selezionati nell’ambito del progetto delle Nazioni Unite SDG Book Club: una selezione di letture per i più piccoli dedicate ai 17 Sustainable Development Goals posti dal programma, dalla gender equality all’educazione garantita, dalle energie sostenibili all’innovazione.

Infine, la mostra delle 12 opere finaliste al Silent Book Contest – Gianni De Conno Award, la cui edizione virtuale verrà inaugurata il 4 maggio su una piattaforma curata da Carthusia Edizioni e accessibile, mediante link di rimando, dal sito di Bologna Childrenʼs Book Fair. Il Silent Book Contest è un concorso internazionale riservato ai libri “senza parole”, opere cioè che riescono a trascendere i limiti imposti da lingua, genere ed età grazie al solo racconto per immagini. L’VII edizione ha raccolto le candidature di ben 200 opere inedite da 38 Paesi, per un incremento rispetto al 2019 di oltre il 30%. Il contest è promosso da Carthusia Edizioni, organizzatrice e capofila, affiancata da Bologna Children’s Book Fair, Salone Internazionale del Libro di Torino, Comune di Mulazzo, Associazione Montereggio Paese dei Librai, IOB International Organization of Book Towns, Centro per il libro e la lettura, con il patrocinio di IBBY Italia e il contributo di BPER Banca.

GLI ILLUSTRATORI
Da sempre impegnata nel sostegno ai nuovi talenti dell’illustrazione mondiale, Bologna Children’s Book Fair ha lavorato per non venir meno a questa missione, sfruttando l’occasione offerta dal digitale per aprire le proprie porte e raggiungere una comunità ancora maggiore di giovani artisti. Dal 4 al 7 maggio torna così, in una nuova veste virtuale, il celebre e ormai apprezzatissimo Muro degli Illustratori, divenuto uno dei luoghi del cuore di Bologna Children’s Book Fair che ogni anno accoglie i visitatori con migliaia di poster, disegni, fotografie, immagini e contatti. Le pareti digitali del nuovo Illustrators Wall offriranno dunque ora agli illustratori di tutto il mondo l’occasione di ‘appendere virtualmente’ i propri biglietti da visita, che potranno così essere visionati da editori e professionisti divenendo fucina di potenziali nuove collaborazioni. Allo stesso tempo, la nuova versione sarà un’occasione anche per i visitatori di osservare l’Illustrators Wall ancor più da vicino e in tutta calma. Lo spazio a disposizione non avrà limiti: per contribuirvi, basterà registrarsi nell’area riservata visitatori, compilare il form “Illustrators Wall” e caricare il proprio contributo, accompagnato da una breve presentazione in inglese, entro il 29 aprile.

E, assieme al Muro degli Illustratori, non poteva mancare un nuovo Illustrators Survival Corner: creato da BCBF e Mimaster Illustrazione, l’Illustrators Survival Corner è divenuto negli anni uno degli eventi di maggior successo della fiera, ospitando workshop, masterclass e portfolio review e venendo riprodotto anche nelle fiere “sorelle”, organizzate in collaborazione con BCBF, China Shanghai International Children’s Book Fair e Moscow International Book Fair. L’offerta online dell’Illustrators Survival Corner consisterà nella 24H Marathon – The Worldwide Illustrators Survival Portfolio Review, una maratona live di portfolio review lunga 24 ore consecutive che vedrà coinvolti, da un lato, 24 professionisti internazionali dell’illustrazione (tra illustratori, art director, editori e agenti) provenienti da ogni parte del mondo, dalla Nuova Zelanda al Messico, e distribuiti nell’arco di 24 ore in videoconferenza a seconda del proprio fuso orario; dall’altro, giovani illustratori (10 per ogni slot orario, per un totale di 240 portfolio visionati) che potranno prenotare un incontro con un reviewer dal quale ricevere una valutazione del proprio portfolio e accrescere così la propria consapevolezza professionale. La maratona prenderà il via alle 00.00 del 5 maggio (ora italiana) in Nuova Zelanda, per risalire poi verso Occidente attraverso l’Australia, il Giappone, la Cina, l’India e poi l’Iran e la Russia, fino ad approdare in Europa all'alba del 5 maggio e concludersi alle 00.00 successive.
Questi i ventiquattro reviewer che si passeranno il testimone ora per ora:
Martin Bailey (New Zealand), Miriam Rosenbloom (Australia), Jiwone Lee (Korea), Kyoko Matsuoka (Japan), Huang Xiaoyan (China), Page Tsou (Taiwan), Sayoni Basu (India), Sahar Tarhandeh (Iran), Iris Samartzi (Greece), Polina Plavinskaya (Russia), Debbie Bibo (Italy), Arianna Squilloni (Spain), Sam Arthur (UK), Birthe Steinbeck (Germany), Florie Briand (France), Marian Warth (Brasil), Lucie Luddignton (UK), Maria Russo (USA), Dolore Prades (Brasil), Peggy Espinosa (Mexico), Monica Bergna (Mexico), Maria Osorio (Colombia), Naomi Kirsten (USA).

I PREMI
Anche nella sua versione virtuale, Bologna Children’s Book Fair non rinuncia a farsi palcoscenico dei più prestigiosi e influenti premi internazionali nel mondo dell’editoria per ragazzi, che ormai da decenni guidano e influenzano il mercato mondiale delle acquisizioni e dello scambio di diritti: così, i vincitori del Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year (BOP), il riconoscimento promosso e organizzato da BCBF in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori e IPA – International Publishers Association e rivolto alle case editrici che più si siano distinte per creatività e qualità delle scelte editoriali, saranno annunciati attraverso un video che andrà online il 4 maggio alle ore 18, mentre delle video-interviste dedicate ai vincitori dell’edizione 2020 del BolognaRagazzi Award (BRAW) verranno rilasciate a cadenza giornaliera tra il 4 e il 7 maggio.

E ancora, il 6 maggio, la presentazione della vincitrice della seconda edizione del Premio Carla Poesio, destinato alla miglior tesi di laurea in Letteratura per l’infanzia, e l’annuncio del vincitore dell’Ars in Fabula – Grant Award, borsa di studio istituita nel 2012 da Ars in Fabula - Scuola di Illustrazione in collaborazione con Bologna Children’s Book Fair e volta al sostegno di un illustratore esordiente scelto tra gli inediti under30 della Mostra Illustratori.

Giovedì 7 maggio, alle ore 12, sarà invece la volta del vincitore del premio In altre parole, riconoscimento volto a sostenere i giovani traduttori da segnalare alle case editrici del settore, promosso dal Centro Traduttori della Bologna Children’s Book Fair e riservato quest’anno alle traduzioni dalla lingua araba, in omaggio a Sharjah che sarebbe dovuta essere Ospite d’Onore di questa 57° edizione e lo sarà invece l’anno prossimo.

Mercoledì 6 maggio, alle ore 18.10, la diretta della quinta edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Benevento – organizzatori del Premio Strega – con il Centro per il libro e la lettura e BolognaFiere-Bologna Children’s Book Fair, in collaborazione con BPER Banca, sponsor tecnico IBS.it. L'incontro sarà moderato da Loredana Lipperini, che annuncerà i vincitori delle due categorie di concorso, +6 (destinata a lettrici e lettori dai 6 ai 10 anni) e + 11 (per le lettrici e i lettori dagli 11 ai 15 anni), eletti da circa 2.000 ragazze e i ragazzi provenienti da oltre 140 scuole, gruppi di lettura e biblioteche in Italia e all’estero. BPER Banca assegnerà inoltre una targa e un premio in denaro sia a una delle scuole che compongono la giuria della categoria +6 per le attività di lettura in classe più originali dei libri finalisti, sia a un componente della giuria +11 per la migliore recensione a un libro finalista nella propria categoria di concorso.

Nell’ambito di Bologna Licensing Trade Fair, infine, gli attesi Bologna Licensing Awards, dedicati ai migliori progetti di licensing e promozioni, verranno annunciati il 5 maggio alle ore 18. BLTF è al servizio di licensors, licensees e distributori dall’Italia e dall’Europa tutta, come vetrina per gli ultimi prodotti nonché panoramica estesa sui temi caldi dei settori digital, media, editoriale e di intrattenimento per bambini e ragazzi.

LE CONFERENZE
Sarà quanto mai ricca anche l’offerta di webinar, materiali, e attività di approfondimento e dibattito che potranno godere, grazie alla rete, di una diffusione presso un pubblico ancora maggiore. Tra questi, lunedì 4 maggio, dopo l’anticipato convegno inaugurale, si inizierà alle ore 12 con “The fast growing children’s comics and graphic novels market” con Ivanka Hahnengerger (VIP Licensing) e Calvin Reid (Publishers Weekly). A seguire, alle 14.30, la diretta streaming di IBBY e, alle 15.30, il webinar nell’ambito di Bologna Licensing Trade Fair “Illustrazione e Animazione. Interazioni e opportunità di lavoro per gli illustratori”.
Martedì 5 maggio, alle ore 14, sarà poi la volta del focus sul mercato cinese a cura di China Shanghai International Children’s Book Fair, mentre mercoledì 6 alle ore 11 si terrà “The reason of the choice”, l’incontro con i cinque membri della giuria internazionale della Mostra Illustratori (Lorenzo Mattotti, Enrico Fornaroli, Cathy Olmedillas, Machiko Wakatsuki, Valérie Cussaguet) che illustreranno le ragioni dietro la scelta degli artisti selezionati. Sempre mercoledì 6 maggio, alle ore 16.30, si terrà “Dust or magic”, l’ormai tradizionale webinar a tema digital, che BCBF realizza nell’ambito della rete Aldus; dedicato quest’anno interamente alle app vincitrici del BolognaRagazzi Digital, il webinar avverrà attraverso la piattaforma Zoom.
Infine, giovedì 7 maggio, due appuntamenti dedicati a insegnanti, educatori, bibliotecari, librai e anche genitori: alle 11, IBBY Italia racconterà chi sono e quali sono i libri migliori dei vincitori del premio internazionale Hans Christian Andersen (annunciati online il primo giorno delle fiera virtuale), mentre alle 14 sarà la volta dell’incontro “La grande fuga: da biblioteche e librerie la via più breve per uscire dalla quarantena”, coordinato da Giovanni Nucci, con la partecipazione delle riviste Andersen, Liber e Pepeverde.

BOLOGNA LICENSING TRADE FAIR
La fiera parallela Bologna Licensing Trade Fair (BLTF) avrà a sua volta la propria ribalta online, che vedrà la pubblicazione della fondamentale Property Guide, con oltre 600 IPs, webinar e altri eventi virtuali. La 13esima edizione dell’unica fiera del licensing in Italia e tra le principali in Europa renderà in tal modo nuovamente possibile l’incontro tra i principali attori di questo comparto industriale e gli addetti ai lavori, favorendo la scoperta delle ultime novità e il confronto sulle nuove esigenze del mercato, e riconfermandosi come punto di contatto privilegiato tra il mondo del licensing e quelli dell’editoria, del digital e dell’entertainment.


Un’operazione ambiziosa, questa promossa da Bologna Children’s Book Fair, guidata dalla volontà di non rassegnarsi alle difficoltà accontentandosi di un’alternativa ‘palliativa’, e di non rinunciare a nessuna delle tradizionali componenti della fiera di Bologna costruendo un palinsesto che ne riproduce a pieno i contenuti e il valore. Nell’attesa, come già annunciato da BolognaFiere, di ritrovare la comunità internazionale del children’s publishing tutta a Bologna dal 12 al 15 aprile 2021, per dare vita a una nuova grande edizione della fiera internazionale del libro per bambini e ragazzi.

BolognaFiere S.p.A.
BolognaFiere S.p.A. è una tra le principali società fieristiche d’Europa, con oltre 85 eventi organizzati. In qualità di leader nelle manifestazioni commerciali che riguardano un ampio numero di settori – tra i quali arte, editoria per ragazzi, cosmesi, agroalimentare, edilizia e design, automotive - BolognaFiere ha sviluppato un portfolio unico e all’avanguardia di eventi internazionali, tra Russia, Nord America e Asia, incluse 8 fiere già consolidate in Cina.

Bologna Children’s Book Fair
Bologna Children's Book Fair è il principale appuntamento mondiale dedicato al settore del children’s publishing. Creato nel 1964, attrae ogni anno a Bologna circa 1500 espositori e 30.000 visitatori, provenienti da oltre 80 Paesi del mondo: una platea unica e diversificata composta da editori, agenti, sviluppatori, illustratori, autori, librai e tutti i professionisti coinvolti nel mercato dei contenuti per bambini non solo libraio, ma anche multimediale e del licensing.