Labirinto della Masone: Posticipate le mostre primaverili e la rassegna Il Filo d’Arianna

Nel pieno rispetto di quanto stabilito dalla nuova ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri legata all’emergenza Coronavirus, il Labirinto della Masone e la collezione d’arte di Franco Maria Ricci rimarranno momentaneamente chiusi al pubblico.

Download

Le attività culturali previste per il mese di aprile verranno di conseguenza posticipate a data da destinarsi. Rimandate quindi le mostre inserite nel calendario di Parma 2020: Franco Maria Ricci. I SEGNI DELL’UOMO, organizzata dal Comune di Parma in collaborazione con la Fondazione Franco Maria Ricci e dedicata allo stesso Ricci, prevista a Palazzo Pigorini a partire dal 4 aprile, e Umberto Eco, Franco Maria Ricci. LABIRINTI. Storia di un segno, esposizione con allestimenti scenografici e digitali e prestiti di rilievo, attesissima alla Masone con inaugurazione il 18 dello stesso mese.

Non appena sarà possibile tornare a riprogrammare le attività culturali, il Labirinto darà notizia delle nuove date di apertura delle mostre, momenti centrali della programmazione 2020.

Anche la seconda edizione dell’appuntamento annuale al Labirinto di Franco Maria Ricci interamente dedicato alla bibliofilia e alla passione libraria, Il Filo d’Arianna viene posticipato. La rassegna, organizzata dal Labirinto della Masone in collaborazione con ILAB (International League of Antiquarian Booksellers) e ALAI (Associazione Librai Antiquari d’Italia) e in programma quest’anno per il weekend 17-19 aprile, è rimandata a settembre.
Dal 18 al 20 settembre 2020 la corte della Masone ospiterà dunque librai antiquari, editori di qualità, collezionisti e semplici appassionati per una tre giorni di immersione nella pura passione bibliofila, tra conversazioni, conferenze e la “caccia” agli introvabili, tra gli oltre 40 espositori che troveranno spazio nelle suggestive sale del Labirinto.

Infine anche la rassegna di conversazioni sul verde, Giardini di marzo, è stata rinviata al mese di luglio e il nuovo calendario sarà reso noto quanto prima.