Erickson: Convegno La Qualità dell'inclusione scolastica e sociale

12° Convegno internazionale organizzato da Erickson

15, 16 e 17 novembre 2019


Palacongressi di Rimini

Download

La Qualità dell’inclusione scolastica e sociale è il titolo del 12 ° Convegno internazionale organizzato da Erickson al Palacongressi di Rimini in programma venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 novembre. Tre giornate di sessioni plenarie sui grandi temi dell'inclusione, della disabilità e dell'interculturalità; tavole rotonde per farsi ispirare dalle idee più stimolanti e innovative sugli argomenti trattati; workshop di approfondimento per confrontarsi con i maggiori esperti sulle tematiche care a chi, quotidianamente, si impegna per promuovere l'inclusione. 


«Quest’anno il fil rouge della tre giorni di Rimini sarà il “cantiere”. Un cantiere dove costruire, insieme ai 4.000 partecipanti, un altro sostegno possibile. Un altro modo di pensare il sostegno più inclusivo che dissemini le competenze e valorizzi le pratiche più efficaci, avvalendosi anche di nuovi linguaggi, come la musica, il teatro e lo sport. Per includere davvero tutti, bambini e bambine, ragazzi e ragazze, adulti e anziani» afferma Dario Ianes, docente di Pedagogia speciale e co-fondatore Erickson.
Verranno analizzati gli sviluppi del dibattito, anche politico, sull'applicazione delle recenti modifiche introdotte dal decreto legislativo 96/2019 che ha modificato il decreto sull'inclusione 66/2017. In particolare, saranno approfonditi i punti salienti e le criticità, dando spazio alle diverse valutazioni, prospettive e posizioni di esperti e addetti ai lavori. Dario Ianes dichiara «nel nuovo decreto inclusione, alcune cose sono ottime, come l’ICF che è diventato lo standard su cui fare il profilo di funzionamento, mentre su altre cose non ci siamo per niente, come la specializzazione degli insegnanti di sostegno.»


Questa dodicesima edizione del Convegno apre il dibattito sull’inclusione con oltre 150 relatori, tra i quali il musicista Ezio Bosso, lo scrittore Giacomo Mazzariol, la scrittrice Susanna Tamaro, l'esperta di psicologia dell'apprendimento Daniela Lucangeli. Il maestro Franco Lorenzoni offrirà una riflessione su come affrontare nelle nostre scuole la crisi climatica, provando a ragionare con radicalità e senza bugie su quali pratiche e comportamenti siano compatibili con il futuro di un pianeta abitabile per tutti. Il professore emerito di Psicologia clinica all'Università dell'Alabama, John Lochman affronterà un tema molto rilevante nelle nostre scuole, qual è quello della gestione dei problemi di comportamento degli alunni. Mariagrazia Contini, professoressa ordinaria presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Bologna, spiegherà come affrontare il “deficit di empatia” che vediamo nei nostri ragazzi e addirittura nei bambini. Martina Fuga, storica dell’arte e attivista, e Marta Sodano, self-advocate che ha portato il suo punto di vista nella conferenza mondiale alle Nazioni Unite del 21 marzo 2019, rifletteranno su cosa significa “Non lasciare indietro nessuno!” sfidando il modo in cui la disabilità viene vista a scuola, al lavoro e nella nostra società. Insieme a loro, molti altri relatori ed esperti.
Insegnanti, educatori, genitori e l’intera società sono invitati a collaborare e aprirsi alle reti sociali, capaci di offrire altri sostegni. L’inclusione non è una pratica che si sviluppa secondo delle regole precise, l’inclusione è prima di tutto un fatto culturale, una mentalità, un approccio. Si tratta di creare un terreno fertile dove i semi dispersi da insegnanti e alunni possano fiorire.


Al seguente link è possibile trovare il programma dettagliato e l’elenco completo dei relatori:
https://eventi.erickson.it/convegno-qualita-inclusione-2019/Home