Erickson: Sono una selvaggia di Irene Biemmi e Ilaria Urbinati

Anna salta, corre, balla, pedala e abbraccia a più non posso. Qualcuno dirà: ma è proprio una selvaggia! Invece Anna è solo una bambina libera di essere ciò che vuole essere.


Anna si veste selvaggiamente, legge selvaggiamente e, la sera, intrattiene i suoi genitori con i racconti selvaggi delle mille avventure della giornata ma, una volta a letto, fa sogni da favola vestita da principessa.


Pagine.: 32
Prezzo: 13,50 €
Età: 3/6 anni
In libreria da: 11 ottobre 2018


www.erickson.it

Download

Quando una bambina mostra grande vitalità, energia ed esuberanza viene spesso rimproverata utilizzando il termine “maschiaccio”. In tal modo l’adulto le sta comunicando contemporaneamente due messaggi: il primo è che esistono due categorie, due binari separati su cui viaggiano i maschi e le femmine; il secondo messaggio è che il mondo degli adulti non apprezza le bambine che infrangono queste categorie e si dirigono sul binario opposto. La stessa cosa vale ovviamente anche per i maschi: il termine “femminuccia” è un potentissimo deterrente a compiere azioni non conformi al repertorio di genere maschile.
Applicare categorie stereotipate porta però a limitare lo sviluppo di talenti e passioni individuali, restringendo l’esperienza dei bambini entro gli stretti binari di genere, e precludendo loro la libertà di addentrarsi in una strada che è invece tutta da scoprire e diversa per ciascuno di essi.


Anna è una bambina che ha la possibilità di esplorare il mondo, muoversi, giocare, senza vincoli legati alla propria appartenenza di genere.
Anna ha i capelli color rosso ciliegia, uno spirito selvaggio ed è “solo” una bambina: ma forse ha qualcosa da insegnare a maschi e femmine di tutte le età.


L'edizione è corredata da “Una storia selvaggia”, un piccolo vademecum per una lettura ragionata.


Irene Biemmi. Ricercatrice pedagogica e formatrice ed esperta di pedagogia di genere e delle pari opportunità, ha già pubblicato volumi di narrativa e albi illustrati. Lavora presso il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze.
Ilaria Urbinati. Illustratrice nei campi dell’editoria scolastica e narrativa, nella pubblicità e nel cinema di animazione, è insegnante di illustrazione e disegno per la narrativa editoriale.