Al Taobuk di Taormina i ragazzi dei Punti Luce di Save the Children premiano “L’ultimo faro” di Paola Zannoner

È stato consegnato oggi al romanzo "L’ultimo faro", di Paola Zannoner, il Premio Illuminiamo il Futuro nell’ambito della VIII edizione di Taobuk - Taormina International Book Festival, dedicato al tema “Rivoluzioni”.
Ad assegnarlo una giuria di 23 ragazzi tra i 10 e i 15 anni iscritti ai tre Punti Luce siciliani di Save the Children, spazi ad alta intensità educativa dei quartieri Zisa e Zen2 di Palermo e di Catania.

Download

Per il secondo anno consecutivo, insieme agli operatori dell’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro, i ragazzi dei Punti Luce hanno letto, analizzato e valutato tre testi, nel corso di laboratori ad hoc: Bruciare la frontiera di Carlo Greppi, Una scintilla di noia di Annalisa Strada e il libro vincitore, L’ultimo faro. I ragazzi si sono confrontati con i tre autori in un dibattito che li ha resi protagonisti di uno degli eventi di Taobuk moderato dal giornalista Gianluca Ales, e al termine dello stesso hanno consegnato il Premio Illuminiamo il futuro a Paola Zannoner.

“Abbiamo scelto L’ultimo faro perché parla di noi” spiegano i ragazzi. “È una storia che abbiamo sentito vicina, perché potrebbe capitare anche a noi. L’autrice ha saputo descrivere le emozioni nate durante il viaggio di un gruppo di amici con le parole che spesso utilizziamo. Ci siamo immedesimati nei personaggi del libro, adolescenti come noi. I sentimenti di amicizia ed amore descritti, sono i nostri sentimenti”.


La collaborazione con Taobuk – del quale Save the Children è social partner per la seconda volta – è stata l’occasione per portare all’attenzione del pubblico il tema della povertà educativa, spesso sovrapposta a condizioni di disagio socio-economico, e che priva di fatto i bambini e i ragazzi dell’opportunità di costruirsi un futuro, fenomeno che l’Organizzazione combatte ogni giorno attraverso la campagna Illuminiamo il Futuro e attraverso il lavoro svolto in 23 Punti Luce in tutt’Italia.

Nel Paese, infatti, quasi 1 milione e trecentomila minori[1], più di 1 su 10, vive in condizione di povertà assoluta e oltre la metà (il 52,8%) non legge neppure un libro nel corso di un anno, con primato negativo proprio in Sicilia (72,6%), seguita da Campania (69,4%) e Calabria (66%), mentre le cifre più incoraggianti sono registrate a Trento (32,6%), in Liguria (36,9%) e in Valle d’Aosta (37%).