Monteverdi festival prosegue con la crociera musicale sul Po, tra Cremona, Mantova e Venezia

Giovedì 31 maggio l’ensemble britannico The Tallis Scholars apre la fase finale del festival con il concerto L’Homme armé.

L’1 e il 2 giugno la Crociera musicale sul Po tra Cremona, Mantova e Venezia con gli ensembels de laBarocca, Vox musica diretto da Michael Berman e Costanzo Porta & Cremona antiqua diretto da Antonio Greco.

La chiusura del festival, il 21 e 22 giugno, è affidata agli allievi del Conservatorio “L. Campiani” di Mantova e dell’ISSM “C. Monteverdi” di Cremona eagli Studenti del Dipartimento di Musicologia dell’Università di Pavia (Sede di Cremona) che porteranno in scena La patienza di Socrate con due mogli di Antonio Draghi al Teatro Ponchielli.

Download

Prosegue il festival Monteverdi che, dalla prima edizione nel 1993, invade la città con le note dei suoi magistrali intrecci tra ensembles di prestigio internazionale e giovani emergenti, musica barocca, prime esecuzioni e riscoperte. L'ultima tranche di concerti si dipanerà tra giovedì 31 maggio e venerdì 22 giugno, per un totale di quattro appuntamenti con l’opera barocca.

L’homme armé… L’homme armé doibt on doubter… Una delle chansons più celebri e più studiate del Rinascimento apre la fase finale del festival: giovedì 31 maggio alle ore 21.00 avrà luogo, nella suggestiva cornice della Chiesa di S. Marcellino di Cremona il concerto L’Homme armé, con musiche di W. Byrd, J. Desprez, H. Isaac, C. Morales. Il concerto verrà eseguito dall'ensemble britannico The Tallis Scholars che si destreggerà tra virtuosismi e volute mozzafiato. Uomini, uomini-soldati, eroi, duchi, guide, maestri… saranno i protagonisti di quest’opera. Messe, mottetti, chansons, songs scritti da grandi compositori per grandi uomini: Josquin per Ercole I d’Este e Ockeghem, Appenzeller per Josquin, Byrd per Tallis, Isaac per i Medici. Omaggi sapientemente allusivi, in cui il piacere astratto dell’intelletto e quello fisico dell’ascolto si intrecciano mirabilmente nelle volute mozzafiato dei Tallis Scholars.

L’1 e il 2 giugno il festival ripropone anche quest’anno la Crociera musicale sul Po, che toccherà le tre città care al compositore cremonese e le scene musicali delle quali lo hanno visto protagonista: Cremona, Mantova, Venezia. Concerto a bordo, Corde sull’acqua dell’Ensemble cameristico de laBarocca; poi, straordinario appuntamento al Palazzo Ducale di Mantova con Michael Berman che dirige Vox musica. Il 2 giugno a Venezia, visita alla Villa palladiana Villa Pisani e alle 18.30 il concerto Beatus vir, eseguito dall’Ensemble Costanzo Porta & Cremona antiqua diretto da Antonio Greco, nella Chiesa di San Rocco.

Il festival Monteverdi chiuderà giovedì 21 giugno e venerdì 22 giugno, alle ore 21.00 al Teatro Ponchielli di Cremona. Per il ciclo Young Barocco si esibiranno gli allievi del Conservatorio “L. Campiani” di Mantova e dell’ISSM “C. Monteverdi” di Cremona e gli Studenti del Dipartimento di Musicologia dell’Università di Pavia (Sede di Cremona). Le nuove promesse porteranno in scena La patienza di Socrate con due mogli di Antonio Draghi. Il celebre compositore, Kapellmeister alla corte asburgica, scrisse per Vienna questo “scherzo drammatico per musica”, in occasione del suo trasferimento a Praga per sfuggire alla peste intorno al 1679/1680. Regia e coreografia sono affidate alla musicologa e danzatrice barocca Ilaria Sainato, la concertazione e direzione all’eclettico Roberto Perata che guiderà l’Orchestra barocca del Conservatorio di Mantova. Un progetto fatto dai giovani professionisti di domani per celebrare la Festa della Musica.

Per informazioni e prenotazioni Monteverdi Festival: tel. 0372 022001/02
www.monteverdifestivalcremona.it - www.teatroponchielli.it
Per informazioni e prenotazioni Crociera: 037226779