Il Vittoriale: Inaugura la mostra "La Favolosa Gioia" a Gardaland

La Favolosa Gioia, nel Parco Divertimenti apre la mostra dedicata a Gabriele d’Annunzio


Un ponte tra Il Vittoriale degli Italiani e Gardaland nel segno della cultura


Download

Il Lago di Garda - con le sponde veronese, bresciana e trentina - conta 24 milioni di presenze annue ed è tra le principali mete turistiche italiane, complice un'offerta che unisce, in un insieme integrato, natura, divertimento e cultura adattandosi a una molteplicità di pubblici diversi. In questo panorama un ruolo di primo piano è rivestito da Gardaland - Parco Divertimenti leader del suo mercato con circa 3 milioni di ingressi annui - e da il Vittoriale degli Italiani, con i suoi oltre 250.000 visitatori in continua crescita.


Il Vittoriale ha dato negli anni prova della capacità di rinnovarsi nel rispetto della sua più storica anima, il mausoleo che d'Annunzio aveva costruito, scrigno dei tesori accumulati durante la sua "vita inimitabile". Stessa capacità di cui si riconferma detentore Gardaland che, dal 1975, legge e anticipa il cambiamento dei tempi con investimenti che sono stati in grado di intercettare un pubblico sempre più numeroso.


Diventa naturale così la nascita di una collaborazione tra queste due realtà: dall’adesione di Gardaland a GardaMusei - l’associazione fondata anche dal Vittoriale, aperta a tutti gli altri comuni e istituzioni culturali del Garda e oltre, che promuove iniziative e comunicazioni comuni - sino alla sinestesia più stretta sui contenuti. Ponte ideale tra le sponde veneta e lombarda del Lago, la collaborazione istituita tra i due leader nei rispettivi settori dà vita alla mostra permanente La Favolosa Gioia, appena inaugurata in piazza Gardaland Theatre e dedicata a Gabriele d’Annunzio. Costituita da un originale ingresso e da due sale che ospitano abiti e accessori personali di d’Annunzio provenienti direttamente dalla sua dimora, l’esposizione è dotata anche di uno spazio cinema che permette la visione di documentari e spezzoni di film dedicati al Vate. Ma l’oggetto più eclatante è certamente la celebre Isotta Fraschini: l’automobile, di proprietà dell’Architetto Corrado Lopresto e da lui concessa in comodato d’uso, fu acquistata dal Vate su richiesta del figlio Veniero. Uno spazio, 120 metri quadri circa, che ben si presta a catalizzare l'attenzione di un pubblico in movimento, catturandolo in un caleidoscopio di suggestioni dannunziane tra immagini del Vittoriale, oggetti, libri, abiti e molto altro ancora, per un'esperienza valorizzata da voci narranti, filmati e musiche che porterà sicuro beneficio alle due istituzioni ma che, ancor più, sarà occasione di arricchimento per i visitatori.


Una collaborazione - quella tra Il Vittoriale e Gardaland - che si prospetta a doppio senso, dato il progetto del Presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri di aprire, negli spazi del Vittoriale, un Kindergarten per i bambini in visita ma soprattutto una collaborazione che, secondo le parole del Presidente, rinsalda e rende concreta la vicinanza tra Beni Culturali e Turismo che già vede questi due termini uniti in un solo Ministero.