Bologna Children's Book Fair: La giovane croata Vendi Vernić vincitrice del Premio Internazionale d'Illustrazione

È Vendi Vernić, Croazia ad aggiudicarsi la nona edizione del Premio Internazionale d'Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM, selezionata tra gli illustratori under 35 scelti per la Mostra Illustratori della Fiera del Libro per Ragazzi, che ha contato quest’anno 3053 candidati provenienti da 72 Paesi e regioni del mondo, per un totale di 15.265 tavole visionate da una giuria internazionale.

Download

Il Premio nasce con l’obiettivo di incoraggiare e sostenere nuovi talenti da far emergere e portare alla conoscenza del pubblico professionale. Istituito nel 2009, è rivolto ai giovani illustratori di età inferiore ai 35 anni già selezionati per la Mostra Illustratori, che sono automaticamente candidati.


Un riconoscimento importante, che offre al vincitore un assegno di 15mila dollari, con l’intento di garantirgli la tranquillità necessaria a creare, nell’arco di un anno, un albo illustrato che verrà poi pubblicato e lanciato sul mercato mondiale dalla casa editrice spagnola SM e presentato nell'edizione successiva della Fiera, dove verrà anche realizzata una mostra personale.


La giuria di esperti che si è occupata del premio – composta da Steven Guarnaccia (illustratore, designer e Professore Associato di Illustrazione presso la Parsons The New School for Design di New York), Katsumi Komagata (autore e curatore di mostre e cataloghi), María Fernanda Paz-Castillo (direttrice editoriale Edizioni SM Colombia e direttrice Cataplum Editorial) – ha individuato in questa giovane artista grande potenzialità di affermare una propria voce personale nell’ambito dell’illustrazione contemporanea, attraverso le sue opere piene di poesia, fascino, senso dell’umorismo e al tempo stesso di grande austerità. In particolare, la giuria ha deciso premiare le capacità concettuali e tecniche dell’artista e la sua abilità:


Ad integrare tecniche diverse in un tutto organico e non frammentato.
A rappresentare con parsimonia di dettagli personaggi e atmosfere in maniera fortemente evocativa.
A lavorare all’interno di una tradizione senza subirne le limitazioni, esprimendo una voce contemporanea e molto personale.
A trasmettere il potere evocativo delle atmosfere del XIX e XX secolo.
A conferire a ogni immagine una propria identità all’interno di un’unica struttura narrativa coerente e integrata.
A esprimere una grande ricchezza di patrimonio creativo all’interno di un'unica narrazione.