Erickson: In libreria Borges e la memoria con prefazione María Kodama


Un affascinante e originale viaggio nel funzionamento del cervello umano

Download

Attraverso l’opera di Jorge Luis Borges, uno dei più influenti scrittori del ’900, Quian Quiroga compie un affascinante e originale viaggio nel funzionamento del cervello umano, che conduce il lettore dagli interrogativi della neuroscienza fino alle basi della psicologia e della filosofia. Punto di partenza è uno dei racconti del romanziere argentino, «Funes, l’uomo della memoria», in cui si narra la storia del contadino Ireneo Funes che, dopo una caduta da cavallo, perde la facoltà di dimenticare e, saturo di dettagli, è condannato a ricordare tutti gli eventi della sua vita.


La vicenda di Funes il memorioso ricorda quella di altri involontari pionieri della neuroscienza, non più immaginari ma reali: da Solomon Shereshevsky, la cui straordinaria memoria sinestetica venne studiata da Alesandr Lurija, al paziente H.M, il cui caso di anamnesi anterograda permise di comprendere il ruolo dell’ippocampo nella codificazione e fissazione dei ricordi e nei processi di astrazione. È attraverso questi e altri casi esemplari che Quian Quiroga, mescolando ricerca scientifica, filosofia e letteratura, ci accompagna a conoscere i differenti tipi di memoria e di oblio, i «luoghi» del cervello in cui i ricordi sono elaborati e immagazzinati, e l’ubicazione delle diverse funzioni cerebrali. Fino a giungere all’individuazione dei cosiddetti «neuroni Jennifer Aniston», poche unità cellulari che rispondono ciascuna a pochi concetti generali. Le stesse che il povero Funes, incapace di astrarre e quindi di dimenticare, aveva probabilmente smarrito.


Questo volume arricchisce la collana diretta da Giorgio Vallortigara “Il cervello e le idee”, che racconta – mescolando liberamente letteratura, arte e scienza - come le più recenti scoperte sul cervello stanno cambiando il nostro modo di pensare e ampliando l’orizzonte della nostra consapevolezza e conoscenza.


Rodrigo Quian Quiroga è professore di bioingegneria e direttore del Centre for Systems Neuroscience dell’Università di Leicester (Regno Unito). Nel 2010 ha ottenuto il prestigioso Royal Society Wolfson Research Merit Award e nel 2014 è stato selezionato tra i primi dieci RISE Leaders (Recognising Inspirational Scientists and Engineers). I suoi principali interessi di ricerca sono gli studi sui principi della percezione visiva e della memoria.


Pagine: 184
Prezzo: Euro 17,50
Collana: Il cervello e le idee
In libreria: 8 Marzo 2018