Labirinto della Masone: Dopo la breve pausa invernale riaprirà le porte ai visitatori sabato 10 febbraio

Sabato 10 febbraio 
riapre il Labirinto della Masone
 
Daidalos di Javier Marín prorogata fino al 5 marzo 
e tutti gli altri appuntamenti della primavera al Labirinto

Download

Dopo la breve pausa invernale, il Labirinto della Masone riaprirà le porte ai visitatori sabato 10 febbraio. Tra alcune riconferme e tante novità, il calendario 2018 del Labirinto si prospetta come un appuntamento imperdibile, con iniziative che spaziano dall'arte alle scienze, passando per la musica e la botanica.  


La giornata di riapertura si prospetta come una vera e propria festa, con gli spettacoli degli sbandieratori di Fornovo di Taro che, accompagnati dai tamburi dei musici, daranno vita a tre diverse performance nella corte centrale del Labirinto, l’ultima delle quali si svolgerà al buio con le bandiere fluorescenti a volteggiare nel cielo.

Ma il pubblico troverà ad accoglierlo anche le monumentali e scenografiche sculture dell'artista Javier Marín, disseminate negli spazi interni ed esterni del Labirinto: la mostra Daidalos prolunga infatti fino al 4 marzo le opportunità di visita. 

Allo scultore messicano darà poi il cambio, a partire dall'11 marzo, il Museo di Pangea, un'esposizione popolata dalle sculture di civiltà immaginarie create da Marco Barina.

Dall'arte alle scienze: dopo il successo dell'edizione 2017 torna, nei primi tre giovedì di marzo, alle ore 18, l'appuntamento con I giardini di marzo, ciclo di incontri tenuti da importanti studiosi e connaiseur che proporranno punti di vista originali e innovativi sul mondo delle piante e dei giardini, unendo a riflessioni di carattere sociologico e culturale spunti più virati all'attualità, con un’attenzione scientifica sempre rivolta al mondo del Verde.


Rimanendo in campo scientifico, l'appuntamento protagonista della primavera al Labirinto sarà Labirinto d'Acque, summit internazionale che si svolgerà dal 21 al 24 marzo in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua. Una quattro giorni di conferenze con i maggiori esperti mondiali, che si alterneranno a ospiti illustri da altri settori affini al tema in esame.


Il Labirinto della Masone è aperto tutti i giorni dalle 10,30 alle 19,00; chiuso il martedì.
L’accesso alle mostre è incluso nel biglietto di ingresso e consente la visita anche alle collezioni permanenti e al parco.