BookaBook: Da Start-Up di successo a realtà nel mondo dell'editoria

Fondata nel 2014 bookabook è la prima casa editrice italiana in crowdpublishing che in meno di tre anni ha ottenuto non solo risultati di crescita aziendale e di fatturato ma anche importanti riconoscimenti istituzionali.

Download

Le campagne di successo sulla piattaforma hanno raggiunto e superato quota 60, dando così vita a un catalogo editoriale corposo e diversificato: dalla saggistica alla narrativa, passando per i libri illustrati e quelli per young adult e bambini. Attualmente i lettori della community online sono oltre 41.000 che hanno consentito di arrivare a 16.000 copie vendute con 60 campagne finanziate e ad oggi, 29 titoli a catalogo.


Ecco come funziona: dopo un’attenta pre-selezione qualitativa delle proposte a cura di editor professionisti, sono i lettori ad avere l’ultima parola sulla scelta dei libri da pubblicare: scaricano gratuitamente l’anteprima di un libro e, se desiderano continuare a leggerlo, possono preordinare una copia nel formato che preferiscono, cartaceo o ebook. E da questo mese i titoli pubblicati saranno disponibili nelle librerie grazie all’accordo di distribuzione appena stipulato con Messaggerie Libri.


Tra i titoli di particolare interesse spiccano Fino all’ultimo inverno di Nadia Dalle Vedove e Papà, Van Basten e altri supereroi in uscita in questi giorni.


Oltre agli autori emergenti, la piattaforma ha dato spazio a progetti di autori noti al grande pubblico, come Gli Scaduti di Lidia Ravera e Mar Bianco di Claudio Giunta, poi pubblicati rispettivamente da Bompiani e Mondadori.


Un team giovane – età media 27 anni – e a larghissima prevalenza femminile, molto amore per i libri amalgamato al dinamismo tipico delle start-up.
“Cerchiamo di seguire tutto quello che innova in editoria, in Italia e all’estero – afferma Tomaso Greco, co-founder della casa editrice -. Il nostro modello è solo in parte simile alla britannica Unbound e alla statunitense Inkshares, quello che rende bookabook unica è aver adattato i meccanismi del crowdfunding alla realtà editoriale italiana.


La storia di bookabook dimostra che innovare si può, persino in un campo old fashion come quello dei libri. E l’innovazione è stata premiata oltre che dai lettori, anche dal Comune di Milano che le ha assegnato il primo posto nel bando Start-up in rete. Nel contest internazionale per l’editoria del futuro, Renew the book, bookabook si è classificata seconda su un parterre di oltre 56 realtà innovative, unica start-up italiana ammessa alle fasi finali.


Tutte le campagne e i libri pubblicati su: www.bookabook.it